Non riusciranno a fermare questo (spiegato in km.)

 

 

 

In mezzo al chiasso che vuole spegnere il dibattito e la ragione, è importante mettere alcuni dati sul tavolo per rafforzare la riflessione e sfuggire alle menzogne infondate. Qui sotto ne trovate alcuni interessanti.

 

Vilaweb.cat – Vicent Partal  – 27.08.2018 opinio_cap_vicent_partal-30131659

 

 

 

—Dopo il 1991 nel mondo si sono creati più di 28.000 km. di nuove frontiere, 26.000 dei quali in Europa, intesa come continente, oltre l’Unione Europea.

 

—Il numero totale di confini nel mondo, espresso in lunghezza è di 250.000 chilometri, organizzati in 323 frontiere interstatali. L’11% di questi confini non esistevano trent’anni fa.

 

—Tuttavia, degli attuali confini europei, il 46,5% sono stati tracciati dopo il 1945 e un 25% in questi ultimi trent’anni.

 

— L’Europa è, chiaramente, il continente con più confini. Gli europei rappresentiamo solo l’8% della popolazione mondiale e il 3% della superficie terrestre, ma abbiamo il 23% degli stati e il 28% dei confini. Siamo così. La storia e la geografia ci hanno fatto così.

 

I dati, la matematica, sempre sono freddi, ma ci invitano sempre al dibattito razionale. I confini oggi non sono più quello che erano trent’anni fa, specialmente in Europa, per fortuna. Ma la tendenza è indiscutibile: più tempo passa e più confini ci sono e più stati vengono disegnati. Affermare che questo processo ora si fermerà miracolosamente non è credibile. Nessun confine, nemmeno quelli spagnoli, sono immutabili.

 

La complessità del mondo contemporaneo si disegna in modo costante e veloce. Perciò oggi ci sono più stati indipendenti che mai e più interdipendenza tra loro che mai. La Carta delle Nazioni Unite è stata firmata da 51 stati. Oggi sono 193 + 2. E di questi 195, negli ultimi trent’anni se ne sono incorporati 36.

Quindi, quando qualcuno vi dice che creare un nuovo stato in Europa è impossibile, come argomento per fermarci, ricordategli che questo è un pensiero magico e non scientifico, in netto conflitto con la realtà contrastata e verificabile. Per carità, non succede nulla se vogliono sognare, ma non è bene che ci vogliano ingannare – anche in questo.

 

(Permettetemi un’ultima digressione. A scuola, da bambino, mi insegnavano che la Spagna aveva ottocentomila chilometri quadrati – e, in effetti, li aveva allora – ma oggi risulta che ne ha solo cinquecentomila. Come mai, non tanto tempo fa ma solo nel corso della mia vita, questo stato si è rimpicciolito, e ora risulta che ci viene detto che nessun confine può essere cambiato?)

 

traduzione  Angels Fita-AncItalia

 

https://www.vilaweb.cat/noticies/no-ho-podran-aturar-explicat-en-quilometres/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...