Una grande notizia: l’Europa, per la prima volta, ha fronteggiato la Spagna

«‬Che l‭’‬organismo del Consiglio di Europa,‭ ‬che deve sorvegliare per il compimento degli affari costituzionali,‭ ‬chieda di‭ “‬riconsiderare‭”‬ ciò che fa,‭ ‬non si può interpretare se non come un avvertimento in tutta regola‭»

tribunal constitucional

Tribunale Costituzionale. Madrid

:‭ ‬Vicent Partal‭ ‬ -‭ ‬11.03.2017 ‭ ‬-‭ ‬Vilaweb.cat‭

La notizia è di quelle che segnano un prima e un dopo.‭ ‬Il Comitato di Venezia del Consiglio Europeo,‭ ‬ha adottato un duro rapporto contro la riforma del‭ ‬Tribunale Costituzionale spagnolo,‭ ‬con la quale le viene attribuito‭ ‬il potere di interdire dai pubblici uffici tutti i candidati eletti,‭ ‬e che come tutti sappiamo è stata costruita per il caso catalano.‭ ‬Con ciò,‭ ‬l‭’‬Europa‭ ‬chiarisce,‭ ‬per‭ ‬la‭ ‬prima volta,‭ ‬che la Spagna ha attraversato un linea rossa che non è tollerabile‬.

Anche se l’intervento dello stato spagnolo nelle ultime ore sembra di essere riuscito ad abbassare il tono iniziale del documento,‭ ‬le critiche del testo‭ ‬finale son tanto efficaci quanto dure e impossibili da nascondere.‭ ‬Il rapporto dice che non ci sono degli‭ ‬standard europei in materia,‭ ‬argomento al quale si attacherà la Spagna come a un chiodo rovente,‭ ‬ma allo stesso tempo sottolinea che‭ ‬l‭’‬intervento spagnolo è eccezionalmente‭ ‬unico.‭ ‬Che il‭ ‬Costituzionale‭ ‬possa esecutare le proprie sentenze va contro quello che si fa in‭ ‬Europa‭ ‬e soltanto è paragonabile con i modelli dell’Albania,‭ ‬l’Armenia,‭ ‬la‭ ‬Moldavia‭ ‬e‭ ‬l‭’‬Ucraina.‭ ‬Impossibile essere più illustrativi.

Per questo,‭ ‬la Commissione di Venezia‭ ‬chiede alla Spagna di riconsiderare‭ ‬l’attribuzione di tali‭ ‬poteri al‭ ‬Tribunale Costituzionale,‭ ‬e l’avverte che se non lo fa colpirà gravemente la percezione del tribunale come arbitro della costituzione.‭ ‬E‭’ ‬specialmente importante‭ ‬che il rapporto chiarisca che il fatto che il‭ ‬Tribunale Costituzionale spagnolo possa applicare misure come multe o interdizioni dai pubblici uffici contro i parlamentari,‭ ‬incide sul‭ ‬mandato democratico che la sovranità popolare ha attribuito loro.‭ ‬Argomento che è la‭ ‬base logica della difesa del parlamento della Catalogna e che ora finalmente trova un’eco riscontrabile nelle alte istanze europee.

E‭’ ‬evidente che,‭ ‬per il consumo interno,‭ ‬la Spagna manipolerà tutto questo al massimo.‭ ‬Però‭ ‬il fatto che l’organismo del Consiglio d’Europa‭ ‬che veglia per il rispetto degli affari costituzionali chieda alla Spagna di‭ ‬‘riconsiderare‭’ ‬quello che fa può essere solo interpretato come un avvertimento vero e proprio.‭ ‬Per quale motivo la Spagna dovrebbe riconsiderare qualcosa se si comporta correttamente‭? ‬Quando qualcuno ti chiede di riconsiderare qualcosa,‭ ‬ti sta avvertendo delle conseguenze di non farlo.‭ ‬E questo,‭ ‬l‭’‬Europa,‭ ‬per‭ ‬la‭ ‬prima volta,‭ ‬lo ha messo nero su bianco.‭ ‬E conferma,‭ ‬certamente,‭ ‬che denunciare il‭ ‬comportamento autoritario‭ ‬e demofobico dello stato spagnolo come causa e responsabile della crisi tra la Catalogna e la Spagna è la strada più adeguata.

‭(‬Aneddoto:‭ ‬l‭’‬ordine del‭ ‬giorno della Commissione di Venezia includeva l’analisi di comportamenti irregolari in Turchia,‭ ‬Ungheria,‭ ‬Armenia,‭ ‬Georgia,‭ ‬Kazakhistan,‭ ‬Moldavia,‭ ‬Polonia‭ ‬e Spagna.‭ ‬Una lista‭ ‬che,‭ ‬da sola,‭ ‬ci dice già tutto‭)‬.

 

traduzione: Àngels Fita -ANC Italia-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...